Do you want to buy antibiotics online without prescription? http://buyantibiotics24h.com/ - This is pharmacy online for you!

Microsoft word - baravalle 01_c_.doc

POLIMERI A STAMPO MOLECOLARE PER IL RICONOSCIMENTO DI
CORTICOSTEROIDI
P. Baravalle, C. Baggiani, C. Giovannoli, G. Giraudi Laboratorio di Chimica Bioanalitica, Dipartimento di Chimica Analitica,Università di Torino Via Giuria 5, 10125 Torino, e-mail: patrizia.baravalle@unito.it Molti corticosteroidi artificiali posseggono proprietà anabolizzanti e diuretiche che ne fanno una classe di farmaci di abuso ampiamente diffusi sia in ambito sportivo che in ambito veterinario. Recentemente, la legislazione ha imposto il divieto di assunzione sistematica di tali farmaci da parte degli atleti, così come ne è vietata la somministrazione, diretta o attraverso i mangimi,agli animali da allevamento destinati all’alimentazione umana. Sulla base di questi presupposti, i corticosteroidi sono tornati ad essere analiti di grande interesse non solo in campo clinico ma anche agro-alimentare e forense. Di conseguenza appare conveniente la messa a punto di tecniche di estrazione in fase solida selettive ed efficienti, al fine di poter utilizzare le moderne tecniche strumentali di analisi senza soffrire gli effetti di interferenza delle matrici. L’estrazione in fase solida su polimeri a stampo molecolare (MISPE, molecular imprinted solid phase extraction) rappresenta attualmente una semplice e valida alternativa alle tecniche di immunoestrazione nel trattamento di matrici complesse. Appare quindi di grande interesse poter disporre di polimeri a stampo molecolare capaci di estrarre in maniera selettiva il maggior numero possibile di molecole a struttura corticosteroidea. Per identificare una composizione ottimale della miscela di polimerizzazione si è adottata una strategia di screening a più livelli, considerando il riconoscimento molecolare verso il cortisolo di una serie di polimeri preparati combinando differenti monomeri funzionali (acido acrilico, acido metacrilico, allilammina, N,N-dietilamminoetilmetacrilato, N,N-dimetilamminoetilmetacrilato, etilenglicole fosfato metacrilato, 2-idrossietilmetacrilato, stirene, 4-vinilpiridina e N-vinilpirrolidone), agenti reticolanti (etilenglicole dimetacrilato, divinilbenzene, glicerolo dimetacrilato, pentaeritritoltriacrilato, pentaeritritoltetracrilato, triacriloilesaidro-s-triazina e trimetilolpropantrimetacrilato) e solventi porogeni (acetonitrile, cloroformio, dimetilformammide, tetraidrofurano e toluene). Una volta identificate le miscele di polimerizzazione caratterizzate da una composizione promettente nei confronti del legame specifico con il cortisolo, si è preparata una seconda libreria di polimeri e si è studiato il riconoscimento molecolare verso 12 corticosteroidi di sintesi analoghi del cortisolo (beclometasone, betametasone, corticosterone, cortisone, dexametasone, fludrocortisone acetonide, flumetasone, fluorometolone, α-metilprednisolone, prednisolone, prednisone e triamcinolone) e 3 steroidi non corticosteroidei (β-estradiolo, progesterone e testosterone). Dai risultati sperimentali degli screening di legame si è potuta preparare una serie di polimeri a stampo molecolare con ottime proprietà di riconoscimento molecolare, selettive verso i corticosteroidi e con scarso legame sia con steroidi non corticosteroidei che con una serie di farmaci non steroidei.

Source: http://www.unitus.it/analitica07/Programma/Bioanalitica/Baravalle.pdf

C:\users\jcox\appdata\local\temp\npsee07.tmp

Practice Parameter: Pharmacologic treatment of spasticity in children and adolescents with cerebral palsy (an evidence-based review): Report of the Quality Standards Subcommittee of the American Academy of Neurology and the Practice Committee of the Child Neurology Society M. R. Delgado, D. Hirtz, M. Aisen, S. Ashwal, D. L. Fehlings, J. McLaughlin, L. A. Morrison, M. W. Shrader,

Microsoft word - rs-11-09.doc

INDUSTRIE-INFO 11/2009 1. Akkus mit zehnfacher Speicherkapazität geplant Nutzung von Sauerstoff als Reagenz als Schlüssel zum Erfolg Ein von der Universität St. Andrews (http://www.st-andrews.ac.uk) entwickelter Ansatz verspricht im Falle von Marktreife eine Verzehnfachung der Speicherkapazität von Lithium-Ionen-Akkus. Das vom UK Engineering and Physical Science Council (http://

Copyright © 2010-2014 Medical Pdf Finder